#giovaniprotagonisti

le nostre esperienze

 

                                        

                                 Elena, 22 anni
                                 YO, la mia opportunità!


 

Aprile 2020. Che aria strana che tira, in piena emergenza Covid-19, ogni impegno segnato sul calendario è ormai seguito da un punto interrogativo. È proprio in questo momento storico di incertezza che mi propongo a Polo9, un'impresa sociale che opera nelle Marche, come tirocinante nella speranza che, nonostante tutto, il percorso formativo iniziato con il master che sto seguendo, possa continuare. La scrivania alla quale ho sempre immaginato di sedermi per un colloquio è sostituita dallo schermo di un computer, e da subito il Responsabile non mi nasconde che, viste le circostanze, non è proprio facile immaginare l’inserimento di una tirocinante. Lavoro da casa? Scadenze prolungate? Progetti sospesi? Come evolverà la situazione?  Ecco però che una settimana dopo il colloquio arriva una bella notizia, seguita da una proposta per me: prenderà il via YO – Your opportunity ed io potrei essere inserita proprio nel team degli addetti ai lavori di questo progetto dedicato ai giovani della mia età. Il grande team di enti organizzatori e collaboratori guidato da Polo9 ha scelto, nonostante (e in qualche modo proprio a causa dell') l’emergenza, di non rinunciare al lancio di questo importante progetto. D’altronde, in questa situazione di incertezza, da chi ripartire se non dai giovani? Ed è così che il 28 Aprile YO è ufficialmente presentato al pubblico. Il progetto si rivolge ai giovani tra i 16 e i 30 anni, e vuole rappresentare un ponte che colleghi i loro interessi, attitudini e ambizioni alle opportunità che il territorio di Ancona e Provincia possono offrire: un corso di formazione, un’esperienza di volontariato, un consiglio per affacciarsi al mondo del lavoro. Mi trovo esattamente a metà del target a cui YO si rivolge e per questo comprendo appieno quanto possa essere difficile decidere quale percorso intraprendere, e so anche che se spesso le occasioni di sperimentarsi non mancano, può capitare che noi giovani non ne abbiamo percezione. È proprio qui che entra in gioco la rete di enti coinvolta nel progetto: un lavoro di squadra per non farsi sfuggire neanche la più piccola opportunità da cogliere, con il prezioso supporto di Orientatori e Mentor, le “bussole” umane dei giovani che intraprendono questo percorso.
Maggio 2020. Arrivano le prime iscrizioni al progetto, gli Orientatori prendono contatto con i ragazzi e ci si inizia a conoscere. A colpi di video call si lavora insieme per aggiornarsi, sistemare gli ultimi dettagli e convertire le attività di gruppo in modalità online, così da poter partire a tutto gas nonostante il momento, proprio con quella prontezza di spirito che di fronte alle difficoltà i giovani sanno tirar fuori. Dinamismo, flessibilità, voglia di mettersi in gioco, sono queste le parole chiave per descrivere i giovani, questo progetto e il suo team. Ho l'impressione che non sarà certo il Covid a fermare YO e i sogni di noi ragazzi!

Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo
Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo

 

                                        

                                 Lucia, 24 anni
                                 Accolta come in una famiglia!


ottobre 2020. Mi chiamo Lucia Palanca e vi racconto la mia esperienza dentro YO. Ho 24 anni e sono una giovane in cerca di lavoro e realizzazione. In questo periodo difficile di pandemia, dove la diffidenza nei confronti dell'Altro e l'incertezza per il futuro gravano sui giovani in una maniera mai vista prima, ho avuto la straordinaria occasione di conoscere il Progetto YO.

Your Opportunity è un percorso di orientamento, formazione ed inserimento lavorativo nel quale mi sono imbattuta proprio durante il periodo di quarantena. Sin dai primi incontri online mi hanno accolta come in una famiglia, dove si parlava delle proprie capacità ed aspirazioni in un’ottica costruttiva e di crescita personale. In estate, mi è stato assegnato un tutor tutto per me! Il quale, tra le altre cose, mi ha parlato di un Festival al quale era possibile partecipare. Così ho scoperto KUM! Festival. Un festival che si è tenuto alla Mole di Ancona dal 16 al 18 ottobre 2020. Un’edizione un po’ particolare quest’anno a causa delle restrizioni e delle necessarie procedure di sicurezza da adottare contro Covid. Un’edizione interamente dedicata al trauma che ci ha colpiti e alla Cura. Io ho deciso di partecipare attivamente come volontaria.

Abbiamo fatto una paio di incontri preparativi, uno ci ha illustrato l’organizzazione ed il tema del Festival e l’altro, interessantissimo, riguardo tutte le norme, i dispositivi e i comportamenti da adottare in materia di Safety e Security nelle manifestazioni ed emergenza Coronavirus. Ottenuta la preparazione adeguata corredata di certificato ufficiale abbiamo dato il via alle "danze".

Il mio contributo ha beneficiato lo staff e il monitoraggio della situazione in sala Auditorium della Mole. Il cuore della struttura che ha ospitato i personaggi che hanno animato con le loro lectio e conferenze il Festival. Ho dato la mia disponibilità per tutte e tre le giornate. Insieme agli altri collaboratori, ho preparato la sala, accolto e assistito il pubblico durante gli eventi e monitorato gli spostamenti e i comportamenti adeguati da adottare per evitare qualsivoglia possibile contagio. Tra un evento e l’altro è stato possibile assistere a delle letture, visitare il Museo Omero e la mostra fotografica di Letizia Battaglia adiacenti le sale. Mi sono divertita molto, è stato altamente istruttivo e formativo. Il momento che mi è piaciuto di più è stato prestare servizio, e al contempo assistere in sala alle varie lezioni tenute dagli ospiti.

È un’esperienza che consiglio vivamente a tutti, soprattutto ai giovani e che molto probabilmente rifarò l’anno prossimo nella prossima edizione e che rimarrà sempre nel mio cuore e nella mente. Ringrazio YO per avermi fatto scoprire anche questo mondo e lo staff KUM! Per avermi dato questa possibilità. Un abbraccio

                                             Giacomo, 25 anni
                                             La possibilità di imparare

 

 

Marzo 2021. Ho conosciuto il progetto YO tramite l'ufficio Informagiovani di Ancona e mi è sembrata un'interessante opportunità per trovare lavoro dopo mesi di ricerche. In seguito a più incontri e confronti sia telefonici che a quattr'occhi per consultarci su quali settori potevo essere più indicato, in base ai miei interessi e alle mie precedenti esperienze lavorative, YO mi ha prima offerto l'occasione di frequentare un corso ECDL Online Aica, grazie al quale ho potuto conseguire la oggi richiestissima patente europea del computer e, successivamente mi sta attualmente finanziando un tirocinio presso il supermercato Conad di Villa Musone, dove mi metto alla prova in un mestiere non semplice e ben diverso da tutto ciò che ho svolto finora, ma mi offre la possibilità di imparare ed apprendere. I colleghi che mi affiancano sono tutti cordiali e disponibili, mi fanno sentire a mio agio in questo ambiente e mi hanno insegnato tanto. Considerando che il mio reparto richiede molto lavoro e il personale è al momento davvero poco, spero che tutto ciò che ho svolto finora sia stato per loro il più utile possibile. Non sono mancati errori e piccoli accorgimenti che hanno dovuto più volte farmi notare, e la strada da percorrere è ancora lunga ma spero di poter conseguire al termine del tirocinio un buon risultato, in vista di una futura ottica lavorativa!

 

                                        

                                 Angelica, 20 anni
                                 La mia esperienza dentro YO!


 

Ottobre 2020. Ho avuto una bellissima opportunità: regista per un intero weekend! Ma prima di iniziare a parlare della mia esperienza alla regia del festival KUM, direi di iniziare parlando del mio percorso all'interno del progetto YO e di come mi sia stata data l'opportunità di conoscere un mondo che fino a poco fa vedevo solo come un traguardo quasi impossibile da raggiungere. Tutto è iniziato durante il lockdown quando ho deciso di aderire a YO. L’iscrizione è gratuita come tutto il resto del percorso e già questo significa molto per noi ragazzi. Essendo in piena pandemia, il primo incontro che ho fatto insieme ad altri ragazzi, all'incirca della mia età, si è svolto su Meet. Durante l'incontro abbiamo partecipato ad un Laboratorio di Orientamento diretto, appunto, da due orientatori YO: Chiara e Luca e a cui ciascuno di noi presentava a grandi linee che cosa si aspettasse dal suo futuro. Successivamente Chiara, ha preso in carico il mio percorso all’interno di YO permettendomi di incontrare quella che sarebbe poi diventata la mia tutor dentro YO, ovvero quella figura che avrebbe fatto in modo di rendere il mio sogno possibile e realizzabile. La prima volta che ci siamo incontrate di persona mi sono state poste diverse domande che hanno permesso alla mia tutor di facilitare la ricerca di un qualcosa di realizzabile e che fosse il più possibile vicino ai miei interessi e che potesse concretizzarsi in un progetto reale. Dopo pochissimo tempo sono stata ricontatta da Chiara, l’orientatrice che mi comunicava che YO era riuscito a trovarmi uno stage al fesitval Kum e che avrei affiancato la ragazza che avrebbe ricoperto il ruolo della regista televisiva. Quindi sono stata riconvocata da Chiara, la mia orientatrice e dalla mia turor che mi hanno messa in contatto con questa persona. Il resto è storia, la mia! A partire dalle scoperte fatte, le competenze acquisite, le persone incontrate e la mia esperienza alla regia.

 

                                        

                                 Niccolò, 25 anni
                                 Ho vinto una sfida!


 

Settembre 2020. Mi sono avvicinato a YO! grazie al loro contest: AnimaYO! Si trattava di creare un video di pochi secondi che potesse trasmettere lo spirito giovane del progetto e quello che offre: orientamento, formazione ma soprattutto opportunità, la stessa che ho trovato in loro.
Tutto questo mi ha messo davanti una sfida: come faccio a mostrare, in meno di un minuto, che YO aiuta a colmare la distanza tra istruzione e mondo del lavoro, aiutando i giovani ad orientarsi, formarsi e inserirsi nel tessuto lavorativo e sociale?
E’ stato divertente e costruttiva come esperienza perché mi sono potuto mettere alla prova convertendo queste complesse informazioni in una piccola storia di animazione.
Dopo aver vinto il contest, I ragazzi di YO mi hanno premiato con un corso di formazione presso uno dei partner del progetto: l“Tonidigrigio” per crescere nella mia formazione professionale e un compenso economico simbolico per il mio futuro.
Attualmente sono ancora dentro YO, partecipo ai loro appuntamenti con il Tavolo dei Giovani per dare il mio contributo e aiutare tutti quelli che sognano di trovare un futuro migliore in questi tempi difficili.

Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo
Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo
Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo
Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo

 

                                       

                                 Antonio, 30 anni
                                 Un ragazzo fortunato! ;)

 

Gennaio 2021. Ciao! Ho conosciuto il progetto YO su facebook. Trovo che sia un progetto interessante ed innovativo per tanti ragazzi che hanno voglia di conoscere ed apprendere l'aspetto della formazione finalizzata all'inserimento lavorativo. Interessante è l'orientamento ed il mondo del volontariato tutto da scoprire per chi non lo conosce!!! Mi sento fortunato e contento di partecipare perché questo progetto mi dà la possibilità di apprendere sempre nuove nozioni da potere sicuramente spendere nel mondo del lavoro. Il sociale è sicuramente un mondo da scoprire e conoscere. Sono contento di farlo e di condividerlo con il "Tavolo Giovani" di YO. Ringrazio tutto il team di YO per l'opportunità che danno a me e agli altri giovani ed i ragazzi dello staff che lo curano e sostengono.  

quelli che sognano di trovare un futuro migliore in questi tempi difficili.

                                            Chiara, 23 anni
                                            Ho deciso di mettermi in gioco

 

 

Aprile 2021. Ho avuto la fortuna di conoscere il progetto YO durante il mio tirocinio accademico presso la comunità terapeutica polo9 di Massignano. La coordinatrice della comunità mi ha proposto di partecipare e io ho colto la palla al balzo. Ho deciso di partecipare al progetto per mettermi in gioco e finalmente fare esperienza di quella teoria appresa all’università. Il progetto mi permette di conoscere meglio l'ambiente lavorativo che mi aspetta e di collaborare con una fantastica équipe, pronta a supportarmi e affiancarmi. Grazie a YO ho la possibilità di iniziare a costruire il mio Sé Professionale, di osservare il lavoro di professionisti sempre disponibili e di iniziare a costruire la relazione educativa tanto discussa nei miei studi universitari. 

                                           

                                            Luca, 17 anni
                                            Voglio lavorare

 

 

 

febbraio 2021. Sono venuto a conoscenza di YO tramite il mio attuale titolare: sto svolgendo un tirocinio presso l'azienda La Motoagricola di Loreto. Mi sono rivolto a YO per una questione principalmente di tempi: ho meno di 18 e voglio lavorare. Poi quando ho scoperto l’organizzazione mi sono trovato veramente bene! Bellissimo come progetto e soprattutto utile per la combinazione under 18 e lavoro.

                                           Gianmario, 22 anni
                                            Una vera opportunità di crescita

 

 

 

 

maggio 2021. Ho avuto l’opportunità  di conoscere il progetto YO attraverso i social media che ne hanno dato ampia diffusione. Questa iniziativa rivolta ai giovani  ha subito rappresentato per me un'opportunità per apprendere e approfondire le numerose tematiche legate al meraviglioso mondo della pedagogia musicale e delle tecniche ad essa legate. Dopo essermi iscritto a YO ho partecipato all’orientamento su piattaforma Meet individuando così il settore specifico alle mie competenze. A ciò è seguito il finanziamento di un tirocinio presso la scuola di musica del Complesso Filarmonico “Città di Castelfidardo”, esperienza che tutt’ora continua con grande entusiasmo e che rappresenta per me una vera opportunità di crescita. Desidero ringraziare l’intero team di YO per il grande lavoro portato avanti in favore di tanti giovani come me del nostro territorio.
 

Copia di Nero Bicicletta Fitness da Uomo